Il Ciclone da vent'anni

I vent’anni de «Il Ciclone»(proiettato sulla basilica)

Lunedì 12 settembre alle 21 il film sarà proiettato sulla facciata della basilica di Santo Spirito. L’evento su Facebook sta riscuotendo un grandissimo successo: oltre 1.500 i partecipanti

di Jacopo Storni

Oltre 75 miliardi di lire di incassi, David di Donatello per la miglior attrice non protagonista, David Scuola alla regia, Nastro d’argento, Ciak d’oro e Globo d’oro al miglior attore protagonista. Sono passati vent’anni dall’uscita in sala de Il ciclone, eppure il film di Leonardo Pieraccioni continua ad essere un sempreverde, amatissimo da fiorentini e italiani. Sbaragliò i botteghini, record per la stagione 1996/97, ciclone di nome e di fatto. Quelle musiche spagnoleggianti, colonna sonora della pellicola, riecheggiano ancora nei cuori di tanti nostalgici. Battute entrate nel gergo di molti toscani e non solo: «Tappami, Levante», «Buonasera a tutti, spagnole e non», «Carpi bella, Capri più bella», «Che ce l’hai il gratta e vinci te?». Semplicemente una commedia, ma che ha allietato le serate di migliaia di italiani.

Il film proiettato sulla basilica di Santo Spirito

A settembre, per celebrare il ventesimo anniversario dell’uscita, si terrà un grande evento in piazza Santo Spirito, a Firenze. Lunedì 12 alle 21 il film sarà proiettato sulla facciata della basilica di Santo Spirito. L’evento su Facebook sta riscuotendo un grandissimo successo: oltre 1.500 i partecipanti, ma gli organizzatori si attendono almeno 5mila persone. Potranno vedere il film seduti per terra, l’ingresso è libero, con introduzione e commenti post film affidati a una parte del cast.

Pieraccioni e Ceccherini presenti

Saranno presenti alla serata Leonardo Pieraccioni (Levante nel film, ragioniere di paese), Massimo Ceccherini (Libero nel film, fratello di Levante, frustrato perché non riesce a far sesso con nessuna donna), Barbara Enrichi, che vinse il David di Donatello per la miglior attrice non protagonista (interpreta Selvaggia, la sorella lesbica di Levante che si innamora di una spagnola), Tosca d’Aquino (che interpreta il ruolo di Carlina, innamorata di Levante e gelosa delle ragazze spagnole), Sergio Forconi (il padre di Levante, grande russatore notturno).

Gli organizzatori

L’evento è organizzato dalla Commissione cultura del Quartiere 1 e dal consiglio di Quartiere 1 in collaborazione con l’associazione culturale Bang. Collaborano all’organizzazione della serata Publiacqua, Consorzio Vino Chianti (che offrirà il brindisi in piazza), Kome Sushi & Bbq Restaurant, Ecoframes Film & TV, Quelli della compagnia, Fondazione Sistema Toscana, Crazy Bit srl, Radio Firenze, Galli Torrini - Soluzioni per Comunicare. Presenterà la serata Alessandro Masti, con la direzione artistica di Matteo Cichero, Mirco Rufilli e Salvatore Pagano.